91

Mercato immobiliare 2010

Contatta un Agente

Il 2008 ed il 2009 hanno rappresentato l’emblema della crisi per quello che è il mercato immobiliare.  E’ lecito quindi porsi degli interrogativi sugli andamenti del mattone nel 2010 per capire se l’andamento sara’ di ripresa o di una permante ed inesorabile discesa.  A dare una prima previsione e’ Assoedilizia che indica una discesa per la prima meta’ del 2010 con un’inversione di rotta nel secondo semestre del 2010 solo per gli immobili ad alto costo delle città di Roma, Milano, Venezia, Torino, Bologna e Firenze.  Nelle città del Sud il trend continuera’ ad essere negativo soprattutto nelle grandi città di Napoli, Palermo e bari.  Quindi potrebbe essere un buon momento per comprare.  Tutti i numeri del crollo  Ci vorrebbe qualcosa di più di quanto stimato da Assoedilizia, insomma, per rimettere in salute un mercato che viene fuori da una stagione davvero difficile. Secondo gli ultimi dati diffusi dall’Istat, infatti, nei primi sei mesi del 2009 le compravendite nel settore immobiliare hanno dovuto fare fronte a un vero e proprio crollo: tra gennaio e giugno i passaggi di proprietà sono stati 406.735, vale a dire il 13,6% in meno rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Segno negativo, nel raffronto con il 2008, anche per quanto riguarda le richieste di mutui, calate del 13,1%.

Condividi