91

Erogazione Mutuo: Ritardi e Cause

Contatta un Agente

Per ogni cliente una corretta erogazione del mutuo è fondamentale. Dal momento che possono sorgere dei problemi, vogliamo aiutarvi a capire quando l’erogazione del mutuo avviene subito e quando e perché può essere posticipata  Il tempo dell’erogazione del mutuo.    La nostra informazione è qui rivolta a presentarvi tutti i casi per cui, a causa di determinati problemi, l’erogazione mutuo può avvenire anche in ritardo; insomma può capitarci di dover attendere dell’altro tempo. Dopo esserci impegnati e affaticati a produrre tutta la documentazione necessaria con la Banca e il Notaio sogniamo la definitiva erogazione del mutuo e l’acquisto dell’immobile per cui abbiamo tanto penato. E’ molto importante, quindi, sapere quando l’erogazione del mutuo è contestuale alla firma dell’atto notarile o quando, purtroppo, essa è differita.    In caso di problemi l’erogazione è differita  L’ultima fase che precede la definitiva erogazione del mutuo è la firma dell’atto notarile ( il rogito) e, in tal caso, la Banca ha il dovere di erogare il mutuo al cliente. L’atto, infatti, sancisce il passaggio di proprietà dell’immobile a favore del cliente e la condizione per cui ciò avvenga è che la Banca paghi la somma, che quindi riconosca il mutuo al cliente stesso. Possono, però sorgere dei problemi, per cui la Banca decide per una erogazione mutuo differita; ma in quali casi avviene questo? Vediamoli:  • Se sono rilevati rischi di fallimento tra acquirenti o venditori con conseguenze possibili sull’eventuale ipoteca e le garanzie per la Banca. L’Istituto, quindi, non si espone a rischi preferendo di aspettare le successive verifiche.  • Se insorgono nuove necessità di verifica legate sia al caso su descritto, sia ad approfondimenti sullo stato lavorativo e patrimoniale del cliente o a qualsiasi evento nella vita del cliente che possa incidervi.  • Se la Banca ritiene opportuno, come procedura standard, il prefinanziamento a favore del cliente prima di erogare il mutuo.  Un utile consiglio è quello, comunque, di richiedere preventivamente informazioni su come si comporta la Banca per regolare l’erogazione del mutuo e se esiste un protocollo standard.    Erogazione regolare e contestuale  Quello che dovrebbe sempre avvenire, per il bene del cliente, è che la Banca esegua una erogazione del mutuo contestuale, ossia consegni l’assegno nello stesso momento della firma dell’atto notarile che decreta l’acquisto dell’immobile e il pagamento della somma a favore del vecchio proprietario.

Condividi